Set valigie per lunghi viaggi: come scegliere? Info, costi, opinioni

Preparare la valigia perfetta, è un vero e proprio rompicapo, specie se bisogna partire per un lungo periodo. Di certo, quando il viaggio è lungo, la valigia non si può improvvisare, ma il vero dilemma diventa:quale scegliere?

Quale valigia scegliere?

Il mercato oggi ci offre davvero una vastissima gamma di prodotti. Dall’immancabile  zaino di tutte le forme e dimensioni, adatto ad affrontare qualsiasi “maltrattamento”, al classico Trolley dalle mille forme e consistenze ( morbido, semimorbido e rigido ), con suoi mille materiali (plastica, tela e carbonio), e la grande varietà di fantasie tra cui scegliere.

Lavoro, vacanza o avventura?

Un parametro che non va di certo trascurato per la scelta, è soprattuto dettata dallo scopo del viaggio e da che mezzo di trasporto si utilizza: se si tratta di un viaggio di piacere, di lavoro oppure di un vacanza all’insegna dell’avventura e se si viaggia, in aereo, in treno, in pullman o in auto.

Dimmi come viaggi…

  • Se il viaggio è in aereo, che sia per lavoro o per andare finalmente a rilassarsi ai tropici, è più indicato procurarsi una bella valigia rigida. È risaputo che i bagagli in stiva non vengono trattati con la massima cura, e se sono previsti degli scali, di sicuro la valigia subirà molti spostamenti. Una valigia più rigida, attutirà i duri colpi e riuscirà a mantenere gli abiti in maniera più ordinata. Ovviamente le dimensioni cambieranno a seconda del tempo che verrà dedicato al viaggio, e alla quantità di oggetti che si intende portare .
  • Se la nostra trasferta sarà in auto o in treno possiamo ripiegare la nostra scelta su una valigia semirigida e morbida, adatte se gli spazi che abbiamo a disposizione non sono enormi e sicuramente le maneggeremo con più cura degli addetti  aereoportuali.
  • Ad oggi sono sempre più diffusi gli zaini da trekking, adatti a chi si sposta da una città all’altra on the road in macchina o interrail. Insomma lo zaino in spalla è adatto per i lunghi viaggi e con qualsiasi mezzo, ma probabilmente, alla fine del viaggio ne risentiranno le nostre spalle.

E le ruote?

Un’altra caratterista importante, se la nostra scelta ricadrà sul trolley o la valigia è il numero di ruote.
In commercio ne esistono da 2 o da 4. Le valigie con 2 ruote sono più stabili e meno ingombranti, ma il rischio è di trascinare un po’ la valigia. Le 4 ruote, permettono di fare distanze più lunghe a piedi. Ovviamente la comodità delle ruote è dettata dal fatto che si stia camminando su una superficie piana. Un’altra interessante variante delle 4 ruote, sono quelle piroettanti, ovvero delle ruote che girano a 360 gradi e permettono un’estrema manegevolezza anche negli spazi più ristretti.

L’ulteriore agevolazione, oltre le ruote, è data dalle maniglie ergonomiche. Un’impugnatura estraibile offre il massimo comfort, soprattutto se è provvista di diverse posizioni di bloccaggio.

Viaggiare leggeri

A tutti noi, piace viaggiare leggeri, ma cosa significa? La leggerezza della valigia, non è dettata solo dal numero di vestiti e accessori che ci portiamo dietro, ma soprattutto dal materiale con cui è fatta la nostra valigia.

La scelta dei materiali è da mettere in relazione con quella caratteristica che si ritiene essere più importante o più adatta alle proprie esigenze: estetica, resistenza, leggerezza, robustezza ecc.

I materiali

  • Tra i materiali cosiddetti “rigidi”, il policarbonato è quello che garantisce maggiore leggerezza, elasticità e resistenza agli urti, soprattutto se si tratta di policarbonato puro al 100%; se invece è misto ad abs o altri materie, resta la leggerezza ma si perde qualcosa in robustezza. Lo svantaggio è di certo per le nostre tasche, una valigia in policarbonato avrà un costo più elevato.
  • Un altro materiale rigido, è il polipropilene, è un materiale quasi indistruttibile però la valigia  risulterà meno leggera. Ideale comunque per resistere ai duri urti.
  • Nella categoria delle valigie semirigide rientrano materiali più morbidi come il nylon e il poliestere, che se da un lato sono impermeabili, dall’altro però sono dotati di chiusure lampo, un punto debole in condizioni di umidità e per il trasporto. È bene mettere vicino alla chisura un lucchetto, e per maggior sicurezza avvolgerla nella pellicola se il trasporto dovesse essere in aereo.

E i prezzi?

Sappiamo bene che la qualità si paga e non poco. Però, chi non vuole rinunciare alla qualità, ma dispone di un budget limitato, potrebbe prima farsi un’idea dell’acquisto, testando il prodotto in negozio e rimandare il momento dell’acquisto al periodo dei saldi, durante il quale si riesce a risparmiare quasi la metà sul prezzo di listino, o, in alternativa, acquistare online sempre con la massima cautela.

Se siete indecisi…

Le valigie realizzate ad arte possono durare una vita, quelle di bassa qualità magari solo un viaggio. Quindi, prima dell’acquisto è indispensabile informarsi bene su quali siano i materiali adottati per la loro realizzazione, così come le misure più frequenti. Che tu debba partire per una lunga vacanza o per un viaggio d’affari.

La scelta della valigia non è un aspetto trascurabile: molti pensano che una valigia valga l’altra, ma non è cosi, se non si sa assolutamente di cosa si ha bisogno, è bene affidarsi a qualche negozio specializzato.

Buon Viaggio.

Ho iniziato a scrivere qualche anno fa per gioco, ora continuo per passione. Non sono una tuttologa, ma mi interessa tutto ciò che mi circonda: dalla letteratura, alla tecnologia, dai viaggi allo sport. Continuerò a scrivere quello che so e quello che imparerò.

8557 8440 8444 7201 8536 8448 8470 8459 8434
Back to top
Set Valigie